Categorie
Nutrizione e Integrazione

Perché non perdo peso? Ecco le 7 ragioni che ti bloccano

Se stai leggendo questo articolo ti è capitato sicuramente di pesarti un lunedì mattina, dopo una settimana infernale di dieta ferrea e, salita sulla bilancia, non aver visto nessun miglioramento, anzi, ti sei accorta di aver preso qualche etto in più.

Ti sei mai chiesta il perché? 

È come se il tuo metabolismo si fosse fermato e ti senti come ingabbiata in un corpo che qualsiasi cosa tu stia facendo, non riesce proprio a darti soddisfazione. Mentre le tue amiche, senza fare troppi sforzi, sono sempre in forma.

Partiamo dalle basi scientifiche, quando sei bloccata in un peso che non si muove questo effetto è chiamato plateau, o effetto piattaforma, ed è un effetto che tutte le persone ad un certo punto incontrano. Soprattutto se si è a dieta da molto tempo.

Non ti preoccupare, voglio tranquillizzarti perché fortunatamente c’è una spiegazione a tutto,  e soprattutto soluzioni che ti faranno finalmente sbloccare il tuo organismo.

Ecco qui 7 soluzioni che ti faranno riaccendere il metabolismo.


Regola numero 1

Iniziamo a parlare di centimetri e non più di peso.

La maggior parte delle persone pensa che perdere peso sia una linea retta verso il basso, in realtà, come ben sappiamo, la perdita di peso è una linea che va verso il basso ma ha delle oscillazioni, è paragonabile alle montagne russe rispetto a una linea dritta.

Ecco perché è molto più importante misurare il nostro corpo con il centimetro e non con una bilancia normale.

Infatti se perdi centimetri ma non peso, vuol dire che comunque stai dimagrendo e non sei incastrata nell’effetto “plateau”. Se ci pensi, rimanere flaccidi perdendo peso non è un obiettivo sano. Avere il sedere flaccido e molle, le braccia senza forma e le gambine senza forma, anche se pesiamo di meno, non sono un segno di sensualità e ne tantomeno di bellezza femminile.

Avere un corpo tonico è il nostro obiettivo, e tutta questa massa muscolare pesa, quindi la regola numero uno è che i centimetri sono più affidabili del peso che vedi sulla bilancia.

Dove devi prendere le misure più importanti?

  • Lo stomaco.
  • Le braccia.
  • I fianchi.
  • La vita.

Usare la bilancia va benissimo, ma incrocia i tuoi dati con quelli del centimetro. Non andare in ansia, puoi pesarti una volta alla settimana e misurarti ogni 15 giorni.

Tieni traccia dei tuoi progressi e se noti che non stai perdendo ne chili ne centimetri per circa un paio di settimane, probabilmente sei nel famoso “effetto piattaforma”, ma se hai una modifica di cm o di peso, allora qualcosa al tuo corpo sta succedendo.

Alla fine, se ci pensi, quando compri un vestito ti provi la taglia, difficilmente quando entri in un negozio e la commessa ti chiede: quanto pesi? Ti chiederà ovviamente che taglia porti, quindi quanti cm di giro vita hai.


Regola numero 2 

Mangiamo troppo.

Anche se seguiamo una certa dieta e quindi pensiamo di mangiare bene, ad esempio cibi senza glutine, senza zucchero, senza sale… etc, devi ricordarti che la maggior parte dei cibi che trovi al supermercato vengono denominati ad “alta densità calorica”, la regola base rimane sempre la stessa: se mangio più di quello che brucio ingrasso.

Che cosa vuol dire?

Tutte le persone hanno un fabbisogno calorico giornaliero e dobbiamo avere l’idea di quanto è il nostro, altrimenti navigheremo a vista, rischiando di credere di essere a dieta e di mangiare poco, ma in realtà stiamo facendo il contrario.

Soluzione?

Incomincia a capire quante calorie mangi una settimana, prova a essere diligente e scrivi per una settimana tutto (ora ci sono anche fantastiche app che ci possono aiutare, una delle più divertenti che ho provato si chiama “Calorie Mama” e con una foto di indica le calorie del piatto che stai mangiando), e scrivi come ti senti ogni volta che mangi qualcosa (stanca, energica, svogliata, nauseta).

Già il semplice atto di scrivere che cosa mangiamo ci farà rendere conto di quanto stiamo “sgarrando” o di quanto siamo bravi.

Hai mai provato a tenerti un diario, per pochissimo tempo, di tutto quello che mangi? Provaci questa settimana e vedrai che qualcosa cambierà sicuramente.

Credi di avere il metabolismo bloccato?

In soli 5 minuti potrai capire a che livello è il tuo metabolismo. Scopri se hai il metabolismo bloccato e che strategie utilizzare per iniziare a bruciare come una locomotiva.

Regola numero 3

Mangiamo cibi troppo lavorati.

Sicuramente lo sai che è necessario stare attenti ai cibi lavorati, sopratutto alimenti con troppi zuccheri come i cereali.

Non vuol dire eliminarli per sempre, ma se dobbiamo perdere peso, dovremmo principalmente diminuire l’utilizzo di questo alimento, inizia quindi ad eliminare i cereali per un paio di settimane, mentre puoi abbondare con la verdura che è un carboidrato ottimo e non ha controindicazioni.

Tra tutti cibi, i cereali sono quelli che scatenano di più la fame.

Prova a pensare che ogni volta che mangi questo cibo è come se schiacciassi il freno della tua automobile, il motore dell’automobile è il nostro metabolismo.

Un metabolismo lento sicuramente rischia di accumulare grasso subito, e lo accumula molto velocemente.


Regola numero 4

Troppi zuccheri.

Quando non riesci più à dimagrire e ti senti intrappolata in quest’effetto piattaforma, sicuramente devi stare attenta perché nella tua dieta ci sono, come abbiamo detto prima, troppi cereali, troppi zuccheri,  e troppi cibi lavorati.

Tutto questo fa rallentare il metabolismo.

Come fare per farlo ripartire?

Prima di tutto inizia a mangiare proteine sane, carboidrati complessi e inizia a fare esercizio fisico.

Sai dove si trovano le proteine sane? Che cosa sono i carboidrati complessi?

Se alla prima volta che ti hanno detto di mangiare questi alimenti non capivi il perché, non ti preoccupare, è normale.

Se nella tua dieta nella maggior parte dei pasti non trovi: pesce, carne magra, legumi, uova etc, sicuramente hai una carenza di proteine.

Se non mangi verdure invece hai una carenza di carboidrati complessi e vitamine.

Ti consiglio vivamente uno frullato di proteine, vitamine e sali minerali alla mattina, questo è l’unico modo per riuscire ad avere tutti i nutrienti che hai letto sopra in modo pratico, semplice e veloce, e poter dedicare al pranzo e alla cena per piatti buoni e sani.

Questo è solo una parte per ottenere il fisico che stai cercando da tempo, ma per definirti veramente devi fare esercizio fisico.

E l’esercizio fisico deve farti “sudare”, deve essere un allenamento specifico per far crescere la massa muscolare. Lo so che la maggior parte delle palestre sono noiose e ti stanchi dopo la prima settimana, ma è necessario mettere il tuo corpo in “stress” fisico per ottenere i risultati.

Se ti vuoi divertire, ma allo stesso tempo ottenere i risultati, partecipa ad un nostro allenamento on-line e otterrai un mix di esercizi a corpo libero ad alta intensità e vedrai che inizierai a dimagrire velocemente!


Regola numero 5

Siamo stressati.

Lo stress fa aumentare il cortisolo. Il cortisolo è l’ormone dell’attacco e fuga, utilizzato quando dovevamo combattere con le tigri in tempi antichi, ad oggi non ci serve per questo motivo, ma lo stress che tutti i giorni produciamo con la vita frenetica provoca le stesse sensazioni al nostro metabolismo. Peccato perché il cortisolo ci fa aumentare di peso, ma soprattutto è il protagonista dell’aumento del nostro “nemico” grasso viscerale. Se siamo molto stressati , molti processi metabolici rallentano.

Come fai a superare questo problema? Dormi di più e riposati, respira meglio, un po’ di meditazione non fa male e una bella passeggiata di 30 minuti al giorno sicuramente ti dà un aiuto indispensabile per diminuire lo stress.

Ma soprattutto devi staccarti da persone negative, ritmi folli di lavoro e devi staccarti da TV e telefonini, sono questi il vero problema del tuo stress.

È importante capire che i nostri ormoni sono troppo stressati e hanno bisogno di uno stop, hai mai sentito parlare di persone che sono sempre dieta e non dimagriscono mai?

Ti sconsiglio vivamente di rimanere a dieta, la maggior parte delle persone fa una dieta per perdere peso e non per avere uno stile di vita sano e attivo. In questo modo, con una dieta di perdita di peso, stiamo affamando il nostro corpo e quindi nostri ormoni sono stressati, perché non siamo stati “progettati” per avere fame.

Hai mai fatto una valutazione con una pedana impedenziometrica e dopo aver perso peso hai visto il grasso aumentare? Tutto quello che hai perso è stata massa magra, quindi non stai dimagrendo, ma ti stai “auto mangiando”.

Come faccio quindi evitare questo? Una soluzione potrebbe essere di iniziare ad avere consapevolezza su come mangiar bene, inizia a dormire di più, fai la tua passeggiata di 30 minuti e inizia fare esercizio fisico, cambia la colazione (con una specifica per il tuo fisico) e vedrai che cambierà tutto in pochissimo tempo.


Regola numero 6

E se non funzionasse anche questo?

Bisogna approfondire. Ti consiglio di fare degli esami del sangue, capire se esistono dei valori non a norma che non riesci a controllare. Devi anche approfondire sulle carenze dei micronutrienti (rispetto ai macronutrienti), probabilmente c’è qualcosa che ci sfugge, devi far controllare anche i livelli di tiroide, è una ghiandola molto importante a livello metabolico e ormonale.


Regola numero 7

Ti serve una guida

Probabilmente tutti cibi che stai mangiando sono denaturati, quindi senza nutrienti, anche se stai attenta al cibo che compri e che mangi, i nutrienti che stai assumendo non sono in quantità corrette.

Ti serve iniziare un nuovo percorso, con delle persone specializzate che ti possono seguire e devi introdurre nel tuo stile di vita alimenti con alto contenuto nitrizionale, fare una colazione sana e integrare dove hai le carenze. Solo così il tuo corpo, piano piano, tornerà a quello stato di forma che hai sempre desiderato.

Ti sei stancato, o stancata, di non vedere risultati sul tuo corpo?

Ti piacerebbe conoscere in 5 minuti il punteggio relativo al tuo metabolismo?

Prova il test sulle tue abitudini, è gratuito!

Credi di avere il metabolismo bloccato?

In soli 5 minuti potrai capire a che livello è il tuo metabolismo. Scopri se hai il metabolismo bloccato e che strategie utilizzare per iniziare a bruciare come una locomotiva.